Le onde

In questa sezione ci dedicheremo all’analisi delle funzioni d’onda, e in particolare a quella delle onde sonore. Vedremo che è possibile esprimere il moto di un’onda mediante l’utilizzo della funzione di onda armonica; introdurremo inoltre termini come la lunghezza d’onda λ e la frequenza f, legata al periodo T di un onda.

Vedremo inoltre come le onde si propagano in vari mezzi, come le corde o le canne dell’organo, e come viene definita in fisica l’intensità di un suono (quello che noi chiamiamo volume).

Parleremo dell’effetto Doppler, che spiega perché l’acutezza di un suono viene percepita in modo diverso in funzione della velocità della sorgente che lo emette e della velocità dell’ascoltatore.

E per finire descriveremo come le onde sonore si combinino tra loro, facendo quella che in fisica è nota come interferenza, creando o suoni di intensità maggiore o eliminandosi a vicenda, e come onde con frequenze lievemente differenti possano creare il suggestivo effetto di battimento, che ci permette di capire se due note suonate insieme sono intonate o stonate.